Gennaro Mele è nato a Napoli nel 1972.  

Attualmente vive a Seregno, nella provincia di Monza e della Brianza.  

I suoi studi sono andati di pari passo con la sua passione per l’arte. Diplomatosi al Liceo Artistico ha successivamente conseguito la Laurea in Conservazione dei Beni Culturali. 

Ha esposto in diverse località d’Italia, proponendo attraverso le diverse sperimentazioni le proprie elaborazioni apparentemente estranee alle dinamiche sociali contemporanee, ma in realtà profondamente affini. 

La sua è una pittura ragionata, che riflette il mondo filtrato dalla propria introspezione. Le colate di colore diventano forme accostate e definite dalla linea, un elemento astratto, essenziale a ‘mettere insieme’ percezione e pensiero. Le forme di colore collegate dalla linea, dunque, ma anche dalla loro ripetizione nell’opera, tendono a favorire nella mente dello spettatore una sensazione di equilibrio e misura.  

Non c’è movimento, ma immediatezza dell’idea: la singola forma di colore non significa nulla, ma collegata alle altre costituisce la rappresentazione. Il singolo individuo è persona per mezzo dell’altro perché permette la relazione, il singolo colore è significante in relazione agli altri. 

Il messaggio sottinteso è chiaro: una visione del mondo basato sull’equilibrio e rispetto tra gli uomini in totale contrapposizione all’idea attualmente predominante di prevaricazione e annullamento dell’altro. Altresì una proposta artistica che recuperi l’aspirazione all’universale e rompa con le tendenze contemporanee che hanno estromesso memoria, simboli e narrativa. Intesi come elementi istantanei della ricerca pittorica sull’atemporalismo.

Gennaro Mele was born in Naples in 1972. He currently lives in Seregno, Italy. His studies have gone hand in hand with his passion for art.

The artist says about his research: "In my paintings every form of colour is a bi-dimensional instant, in well-defined and close positions, so that in their combination they give a tri-dimensional idea, that is the one of unity. Reality is a atemporal dimension, because particularity and universality are a unique dimension of now and time is a phenomenon created by the perception of movement that man has of reality (space), influenced by the awareness of being mortal. Therefore time doesn’t exist, it’s the perception of the transformation of matter to create this belief. This principle opens the door to the idea of immortality included in the moments perceived of now, as in everyone of my artwork."

Gennaro Mele ist in Neapel 1972 geboren. Zurzeit wohnt er in Seregno, Italien. Sein Studium und seine Leidenschaft für Kunst sind immer Hand in Hand gegangen. Der Künstler hat seine künstliche Forschung so beschrieben: “In meinen malerischen Werken stellt jede Farbform einen zweidimensionalen Augenblick dar. Die Formen, die in ihrer durch der Linie verknüpften Gesamtheit wohldefiniert und angelehnt sind, werfen eine Idee von Dreidimensionalität, d.h. eine Idee von Einheit, zurück. Die Realität ist eine atemporale Dimension, denn das Besondere und das Allgemeine sind eine eigene Dimension des Jetzt, und die Zeit ein Phänomen, das von der menschlichen Wahrnehmung der Bewegung der Realität (der Raum) erzeugt wird. Diese Wahrnehmung wird vom Bewusstsein des Menschen beeinflusst, sterblich zu sein.

Die Zeit existiert praktisch nicht; es ist die Wahrnehmung der Zeit erzeugt. Dieser Prinzip ermöglicht die Idee der Unsterblichkeit, die in den Augenblicken des Jetzt enthalten ist, und die in jedem meiner Werken verwirklicht wird.”

Si informa che in questo sito sono utilizzati cookies tecnici necessari alla navigazione, cookies di profilazione per elaborazione statistica e di terze parti. Per avere maggiori dettagli visionare l’informativa estesa. Proseguendo con la navigazione sul presente sito web è implicito il consenso all’utilizzo dei suddetti cookies.

OK

Accetto di proseguire la navigazione.