Pittura ragionata, che riflette il mondo filtrato dalla propria introspezione. Le colate di colore diventano forme accostate e definite dalla linea, un elemento astratto, essenziale a 'mettere insieme' percezione e pensiero. Le forme di colore collegate dalla linea, dunque, ma anche dalla loro ripetizione nell'opera, tendono a favorire nella mente dello spettatore una sensazione di equilibrio e misura. Non c'è movimento, ma immediatezza dell'idea: la singola forma di colore non significa nulla, ma collegata alle altre costituisce la rappresentazione. Il singolo individuo è persona per mezzo dell'altro perché permette la relazione, il singolo colore è significante in relazione agli altri. Il messaggio sottinteso è chiaro: una visione del mondo basato sull'equilibrio e rispetto tra gli uomini in totale contrapposizione all'idea attualmente predominante di prevaricazione e annullamento dell'altro. Nonché una proposta artistica che recuperi l’aspirazione all’universale e rompa con le tendenze contemporanee che hanno estromesso memoria, simboli e narrativa. Intesi come elementi istantanei della ricerca pittorica sull’atemporalismo.

Gennaro Mele

galleria di riferimento

Si informa che in questo sito sono utilizzati cookies tecnici necessari alla navigazione, cookies di profilazione per elaborazione statistica e di terze parti. Per avere maggiori dettagli visionare l’informativa estesa. Proseguendo con la navigazione sul presente sito web è implicito il consenso all’utilizzo dei suddetti cookies.

OK

Accetto di proseguire la navigazione.