inFINITO mostra personale

2018

PRESENTAZIONE

LE OPERE

Il caos è delimitato, il senza-fine ha le sue demarcazioni ripiegate. Eppure aprono a nuove possibilità, a nuovi piani.

Oltrepassare la quarta dimensione con la scomposizione dalla provenienza irreale, immaginata, rende manifesto il Niente. La realtà rivela la sua menzogna a cui si ancora l’io finito immerso nella casuale e caotica mutazione della nascita-vita-morte delle multiverse possibilità.

I piani bidimensionali sono definiti e legati perché costantemente precari; il mondo visibile è costantemente smembrato dall’esistenza di ogni essere. Questi compongono le parti integrali del costante e atemporale caos: l’inFINITO.

 

Questa mostra è un percorso percettivo attraverso la dimensione terrena, ciò che è immediatamente percepibile e misurabile, l’attività interiore, il pensiero che costituisce la soggettività, e l’inafferrabile Universo, il caos permanente.

LA GRANDE QUERCIA

IN LEVARE

MULTIVERSO

INFINITO

PROGRAMMATICO

QUADRATO

CAOS

DETTAGLIO

RIFLESSO

SUBLIME

FINITO

PENSO

QUINTA DIMENSIONE

Si informa che in questo sito sono utilizzati cookies tecnici necessari alla navigazione, cookies di profilazione per elaborazione statistica e di terze parti. Per avere maggiori dettagli visionare l’informativa estesa. Proseguendo con la navigazione sul presente sito web è implicito il consenso all’utilizzo dei suddetti cookies.

OK

Accetto di proseguire la navigazione.